ACCEDI ALLA NOSTRA FAD  |  Contattaci: +39 02.40098180

Medici cinesi famosi

I medici che hanno fatto la Medicina Tradizionale Cinese

Medici Cinesi Famosi

 

Subhuti Dharmananda, Ph.D., Direttore, Institute for Traditional Medicine, Portland, Oregon

 

Traduzione dall’inglese di Emanuela Laguzzi

 

Pien Ch’iao (Bian Que)

 

Pien Chi’ao [Bian Que] – Il più antico  medico di questa galleria di ritratti famosi, visse intorno al   500 avanti Cristo. Fu molto abile nel formulare le diagnosi, soprattutto  grazie all’uso della pulsologia e fu un ottimo praticante  dell’agopuntura. Gli fu attribuita la paternità del Bian Que Neijing (Classico Interno di Bian Que). I medici della dinastia Han sostengono di aver studiato i suoi lavori, che da allora sono andati perduti.

Tsang-kung (Cang Gong)

Tsang-kung [Cang Gong]Cang visse intorno al 200 avanti Cristo, all’inizio del periodo degli Han Occidentali. Deve la sua fama al fatto che, avendo raccolto note e storie di casi clinici, fu in grado di sviluppare il concetto di prognosi, basandosi su precedenti esperienze. Quest’arte andò in gran parte perduta e fu ripresa solo nel XX secolo.

 Chang Chung Ching (Zhang Zhongjing)

Chang Chung Ching [Zhang Zhongjing] è il più famoso farmacologo dell’antica Cina. È conosciuto per la sua opera che fu, successivamente, divisa in due libri distinti: Shang Han Lun e Chin Kuei Yao Lueh (Jin Gui Yao Lue). In particolare la parte nota come Shang Han Lun divenne il testo fondamentale per le ricette tradizionali di erbe medicinali. Non solo il testo conteneva più di 100 formule efficaci (molte delle quali vengono ancora oggi usate), ma implicava altresì una struttura teorica analizzata, spiegata e reinterpretata in centinaia di opere successive. L’altra sezione è soprattutto conosciuta per alcune formule, come la Polvere di Angelica e Peonia (Danggui Shaoyao San) rimedio ginecologico, che viene tutt’oggi applicato per l’infertilità, per malattie in gravidanza, per prevenire aborti e per la debolezza post-partum. Il suo lavoro avrebbe potuto andar perduto, ma non lo fu grazie agli sforzi di Wang Shu-Ho.

Hua To (Hua Tuo)

Hua To [Hua Tuo] fu il primo chirurgo cinese famoso . Sviluppò l’uso dell’anestesia e promosse la conoscenza dell’anatomia, a quei tempi limitata in Cina. Sfortunatamente, la tradizione dell’impiego della chirurgia non fu coltivata anche in seguito ( finché gli occidentali non la rintrodussero), poiché apparentemente non c’erano  libri o diretti discepoli di Hua To, che ne promuovessero la causa. Nell’uso dell’agopuntura e delle erbe medicinali, preferì metodi semplici, usando un piccolo numero di agopunti e di formule, che includevano solo poche erbe medicinali. Praticava il Chi-kung (Qi Gong) ed insegnava i movimenti dei cinque animali, una pratica in uso anche oggi. La sua fama come guaritore di successo ha fatto sì che il suo nome diventasse una marca di molti prodotti medici cinesi, come gli aghi per agopuntura Hua-To.

Wang Shu-Ho (Wang Shuhe)

Wang Shu-Ho [Wang Shuhe] è conosciuto per due contributi maggiori. Recuperò il primo e principale formulario di erbe medicinali, lo Shang Han Lun (ca. 220 A.D.), scritto da Chang Chung Ching [Zhang Zhongjing], aggiustando il frammentario documento e dandogli un in ordine logico. Mise inoltre per iscritto la conoscenza della diagnosi pulsologica nel libro  Mai Ching. Entrambi i libri furono considerati dei testi classici di medicina e furono ripresi e rivisti durante la dinastia Song. Entrambi furono tradotti in Inglese. Wang era anche noto per la sua esperienza nel campo della dietetica. Egli metteva in guardia dai cibi impuri, dal mangiare e bere troppo e dal rischio dei cibi fritti.

Huang Fu (Huangfu Mi)

Huang Fu [Huangfu Mi; 214-282 A.D.] visse per vedere la fine della  dinastia degli han Orientali. Era famoso per la sua abilità nel-l’agopuntura; scrisse il Zhenjiu Jiayi Jing (Classico di Terapia con Aghi e Moxa) che fu il primo trattato che si occupava esclusivamente di questa materia.

 Ko Hung (Ge Hong)

Ko Hung [Ge Hong] fu  il più famoso alchimista della Cina. Credeva ciecamente nella possibilità di trasformare qualunque cosa, usando la giusta procedura; ciò specialmente includeva la trasformazione dell’uomo da essere mortale ad immortale. Fu un attento osservatore della natura. Per quanto riguarda la medicina, egli diede descrizioni dettagliate di malattie gravi ( come il vaiolo e la tubercolosi) e descrisse formule per il trattamento di casi medici gravi nel Manuale delle Prescrizioni per le Emergenze. Sun Ssu-mo  fu uno dei suoi ammiratori.

T’ao Hung-Ching (Tao Hongjing)

T’ao Hung-Ching [Tao Hongjing] fu un grande studioso che dedicò molti dei suoi sforzi allo studio delle erbe medicinali. Il suo principale contributo alla Medicina Cinese fu il recupero ed il riordinamento della prima Materia  Medica, lo il Sheng Neng Pen-T’sao Ching [Shen Nong Bencao Jing; ca. 100 A.D.]. Raccolse i documenti frammentari, li accorpò ed infine raddoppiò il numero delle repertoriazioni, aggiungendo altri 365 rimedi che erano usati a quel tempo. Inoltre, suddivise le erbe medicinali in tre classi [o gradi di nobiltà]: quella superiore ( rimedi capaci di aumentare la longevità, se assunti per lungo tempo), quella intermedia (rimedi che potevano essere usati per trattare le malattie e migliorare la salute), e quella inferiore (rimedi che dovevano essere usati per un periodo breve, per curare malattie o sintomi). Classificò i rimedi medicinali in funzione delle provenienze, elencandone sette (es., erbe, animali, pietre, vegetali, etc.).

 Ch’ao Yuan-fang (Chao Yuanfang)

Ch’ao Yuan-fang [Chao Yuanfang; 550-630 A.D.] fu un medico dell’Impero durante la dinastia Sui ed ebbe l’incarico di compilare il Zhubing Yuanhou Zon­glun (Trattato Generale sull’ Eziologia e i Sintomi delle Malattie) che fu stimato nei secoli seguenti come un mezzo per classificare e descrivere le malattie.

Sun Ssu-Mo (Sun Simiao)

Sun Ssu-mo [Sun Simiao] fu un bambino prodigio. A 20 anni conosceva a fondo i classici cinesi, per divenire in seguito un medico famoso. Le sue idee e le prescrizioni selezionate furono messe per iscritto nei libri Prescrizioni che Valgono Mille Pezzi d’Oro  e Formule Preziose per le Emergenze. Aiutò lo sviluppo della dietetica medica, per esempio raccomandando alghe alla gente che viveva nelle regioni montuose e soffriva di gozzo, e fegato di bue e pecora alle persone che soffrivano di cecità notturna. Fu anche un alchimista seguace del Taoismo, cercando formule per espellere i demoni, inclusi gli incantesimi, formulazioni con erbe mediche e preparazioni tossiche di alchimia.

Wang Tao (Wang Tao)

Wang Tao [Wang Tao; ca 702-772 A.D.] è famoso per aver scritto il  Waitai Miyao (Segreti Medici di un Ufficiale), pubblicato nel 752 A.D. Fornì una descrizione dettagliata di numerose malattie, coprendo più di 1000 categorie,  e   discusse circa 6000 prescrizione di erbe mediche.

 Chien Yi (Qian Yi)

Chien-yi [Qian Yi; ca. 1032-1113 A.D.] era specializzato nel trattamento dei bambini e scrisse il famoso libro Xiaoer Yaozheng Zhijue (Raccolta di Trattamenti Farmacologici per Vari Disturbi dell’Infanzia). Questo libro presentò la prescrizione Pillola di Rehmannia dai Sei Sapori (Liuwei Dihuang Wan), che divenne la prescrizione più largamente impiegata per nutrire lo yin, somministrata specialmente agli anziani, malgrado in origine fosse una formulazione pediatrica.

Liu Wan-su (Liu Wansu)

Liu Wan-su [Liu Wansu] osservò l’alta frequenza di febbre e infiammazione in affezioni gravi e promosse l’idea di usare erbe mediche di natura fredda per trattare queste condizioni. Questo significava dirigersi nella direzione opposta a quella di molti suoi predecessori, che si erano concentrati sull’uso di erbe mediche di natura calda. Questo lavoro ebbe molta influenza sul successivo concetto di “wen bing” o malattia febbrile epidemica, che corrispose  (e precedette) il concetto occidentale di malattia contagiosa. Egli intraprese anche uno studio dettagliato del Nei Ching Su Wen [Nei Jing Su Wen], descrivendo l’eziologia della malattia in relazione agli insegnamenti di quel famoso testo.

 Chang Tzu-Ho (Zhang Zihe)

Chang Tzu-ho [Zhang Zihe; 1156-1228 A.D.] è conosciuto come colui che sviluppò la “Scuola di Attacco” della medicina cinese, enfatizzando l’uso di diaforetici, emetici e purganti per attaccare e portare l’agente patogeno fuori dall’organismo. Questa fu realmente una ripresa delle tecniche del periodo della dinastia degli Han Occidentali, basate sull’espulsione dei demoni.

Li Tung-yun (Li Dongyuan)

Li Tung-yun [Li Dongyuan, conosciuto anche come Li Gao; 1180-1252 A.D.] è soprattutto conosciuto per la sua teoria secondo la quale la maggior parte delle malattie era dovuta a una lesione del sistema stomaco-milza, derivante da errate abitudini nel mangiare e nel bere, da superlavoro e dalle sette emozioni. Il suo famoso libro Pi Wei Lun (Trattato sulla Milza e lo Stomaco) introdusse una delle ricette tradizonali di più largo impiego: il Decotto per Tonificare il Centro e nutrire il Qi (Buzhong Yiqi Tang).

 Chu Tan-Chi (Zhu Danxi/Zhu Zhenheng)

Chu Tan-chi [Zhu Danxi, conosciuto altresì come Zhu Zhenheng; 1280-1358 A.D.]  credeva che la gente soffrisse di disturbi cronici a causa soprattutto dell‘eccessiva indulgenza in cose e attività piacevoli, che avevano come risultato l’indebolimento dell’essenza yin. Perciò raccomandava temperanza e l’uso di tonici, specialmente quelli che nutrivano il rene e il fegato­.

Li Shih-Chen (Li Shizhen)

Li Shih-Chen [Li Shizhen] è considerato il più grande naturalista della Cina. Era molto interessato alla corretta classificazione dei componenti della natura. Il suo maggior contributo alla medicina furono i 40 anni passati sul progetto di passare al setaccio il vasto assortimento degli impieghi tradizionali delle erbe medicinali e annotarne le informazioni che riteneva fossero un attendibile riflesso della realtà. Il suo libro, il Pen T’sao Kang Mu [Bencao Gang Mu; 1596], è stato usato come farmacopea, ma era anche un trattato di botanica, zoologia, mineralogia e metallurgia. Il libro fu ristampato a più riprese ed esistono ancora cinque edizioni di quella originale. Una sommaria traduzione di elenchi di erbe mediche fu pubblicata in Inglese da due dottori inglesi (Por­ter e Smith), che lavorarono in Cina alla fine del XIX secolo, sebbene alcuni  passi dell’opera fossero stati pubblicati in Europa sin dal 1656. Il ricercatore inglese B.E. Reid spese 20 anni per ottenere una versione ridotta, che fu pubblicata nel 1932.

 Wang K’en T’ang (Wang Kentang)

Wang K’en T’ang [Wang Kentang; 1549-1613 A.D.]  era un ufficiale di corte che divenne più tardi un medico. Raccolse informazioni nel campo della medicina e produsse il Liuke Zhengzhi Zhunsheng (Modelli di Diagnosi e Trattamento delle Sei Branche della Medicina) pubblicato nel 1602 A.D.; divenne il libro di medicina più largamente usato nel XVII secolo.

Wu Yu-hsing (Wu Youxing)

Wu Yu-hsing [Wu Youxing; 1582-1652 A.D ] sviluppò il concetto che alcune malattie sono causate da  agenti  trasmissibili, che egli chiamava liqi (fattori pestilenziali). Il suo libro, Wenyi Lun (Trattato sulle Malattie Febbrili Epidemiche Acute) può essere considerato come il principale lavoro sull’eziologia che anticipò il concetto, successivamente attribuito agli occidentali, dei germi come cause principali delle malattie epidemiche.

 Chang Chin-yueh (Zhang Jingyue)

Chang Chin-yueh [Zhang Jingyue; 1583-1640 A.D.]  fu uno scrittore prolifico e produsse lavori su pulsologia, ginecologia, pediatria, chirurgia e un’analisi del Huangdi Neijing, chiamata Lei Jing, che gli procurò grande fama.

Yeh Tien-shih (Ye Tianshi)

Yeh Tien-shih [Ye Tianshi; ca 1690-1760 A.D.] è famoso per la sua teoria sulle malattie febbrili, in cui postulava la trasmissione della malattia attraverso quattro strati: wei, qi, ying e sangue. Il suo libro Wenre Lun (Trattato sulle Febbri Epidemiche), pubblicato nel 1746, fu seguito da un libro ancora più famoso Wen­bing Tiaobian (Analisi Dettagliata delle malattie Febbrili) nel 1798, che si fonda su questo sistema dei quattro strati.

 Wang Chin Ren (Wang Qingren)

Wang Chin Ren [Wang Qingren] è famoso in due aree della medicina. In primo luogo, sottolineò l’importanza di comprendere accuratamente l’anatomia allo scopo di diagnosticare e trattare la malattia. La dissezione e la chirurgia erano state del tutto ignorate sin dal tempo di Hua Tuo e i dottori tradizionali cinesi avevano fatto affidamento su un’idea approssimata degli organi interni. Wang diceva che: “il tentativo di guarire senza conoscere gli organi interni è come un uomo cieco che cammina nel buio.” Inoltre, sosteneva fortemente l’idea che molte malattie fossero dovute ad una stasi del sangue e che attraverso un’attivazione della circolazione sanguigna e grazie alla dispersione del sangue stagnante, si potevano guarire anche le malattie più gravi. Le sue formule per rivitalizzare il sangue sono ancora oggi largamente usate.

Wu Shang Sian (Wu Shangxian)

Wu Shang-sian [Wu Shangxian; 1806-1886 A.D.] si specializzò nello sviluppo di trattamenti a basso costo, in modo che anche la povera gente potesse essere curata, in un periodo in cui i costi per le medicine aumentavano rapidamente. Si concentrò sopratutto per rendere meno care le terapie topiche, che includevano pomate, cerotti e moxibustione.

Articoli recenti

{"show_title":"1","title":"Articoli recenti","post_type":"post","taxonomy":"category","term":"news","masonry":"1","gutter":"30","grid_number":"3","grid_excerpt_length":"200","custom_css":".grid.masonry li .block { margin-bottom:30px;}","grid_columns":" grid-item"}
  • Dalle Banche Dati

    Dalle Banche Dati (2020.07.31)

    / News / 0 Commenti

    Recensioni di lavori inerenti alla Medicina Tradizionale Cinese, comparsi nelle banche dati.

  • Medici cinesi famosi

    / Articoli / 0 Commenti

    Un articolo del dr. Subhuti Dharmananda che menziona i grandi medici cinesi che, dalla dinastia Han al 1800, hanno reso grande e famosa la Medicina Cinese

  • Meeting OMS su Medicine Tradizionali e Covid-19

    / News / 0 Commenti

    20 esperti internazionali invitati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per valutare il ruolo che le Medicine Tradizionali posso offrire al contrasto dell'epidemia da Covid-19

So Wen srl – Via Marostica, n° 38 – 20146

Milano (MI) Italia

P. Iva 02072640150
tel +39 02.40098180 – fax +39 02.40098140
info@sowen.it

Articoli recenti

top
Scuola di Agopuntura Sowen - Copyright © 2020 Tutti i diritti riservati