Obesità e medicina cinese - 04/05/2012


L'obesità è un grave pericolo per la salute e, nonostante la modifica di stile di vita, molti pazienti spesso riacquistano il peso corporeo perduto. L'uso dei farmaci occidentali anti-obesità è stato limitato dagli effetti collaterali che includono variazioni dell'umore, pensieri suicidi e complicazioni gastrointestinali o cardiovascolari. La medicina tradizionale cinese, tra cui la medicina erboristica cinese (CHM) e l’agopuntura, può costituire un’opzione per questa sfida medica. In questa revisione sistematica, gli Autori hanno impiegato metodologie standard per ricercare, rivedere, analizzare e sintetizzare i dati pubblicati sulla sicurezza, l’efficacia, e la ricaduta di recupero del peso associata all'uso di CHM e agopuntura. Essi hanno anche esaminato le motivazioni, i meccanismi e la potenziale utilità di queste terapie. Dodici database elettronici, tra i quali banche dati in cinese, inglese, coreano e giapponese, sono stati analizzati fino al 28 febbraio 2010. Sono stati considerati trial randomizzati e controllati (RCT) per CHM e / o agopuntura con i controlli comparativi. Dopo lo screening di 2.545 potenziali articoli dalle banche dati elettroniche, sono stati identificati 96 studi randomizzati, composti da 49 trials su trattamento CHM, 44 studi su trattamento di agopuntura e 3 studi sulla terapia combinata. Gli studi hanno analizzato 4.861 soggetti nei gruppi di trattamento e 3.821 nei gruppi di controllo, con durata del trattamento variabile da 2 settimane a 4 mesi. Tra le 77 pubblicazioni scritte in cinese, 75 avevano un punteggio Jadad <3, mentre 16 delle 19 pubblicazioni inglesi avevano un punteggio Jadad> 3. L'efficacia è stata definita come una riduzione di peso corporeo ? 2 kg o una riduzione dell’indice di massa corporea (BMI) ? 0,5 kg / m (2). Rispetto al placebo o alla modifica dello stile di vita, CHM e agopuntura manifestavano rispettivamente un 'risk ratio' (RR) di 1.84 (95% CI: 1,37-2,46) e 2,14 (95% CI: 1,58-2,90) a favore della riduzione del peso corporeo, con un differenza media nella riduzione del peso corporeo di 4.03 kg (95% CI: 2,22-5,85) e 2,76 kg (95% CI: 1,61-3,83) e una differenza media nella riduzione del BMI di 1.32 kg m (-2) (95% CI: 0,78-1,85) e 2,02 kg m (-2) (95% CI: 0,94-3,10), rispettivamente. Rispetto ai trattamenti farmacologici con sibutramina, fenfluramina o orlistat, CHM e agopuntura hanno mostrato un RR di 1,11 (95% CI: 0,96-1,28) e di 1,14 (95% CI: 1,03-1,25) nella riduzione del peso corporeo, una differenza media nella riduzione del peso corporeo rispettivamente di 0,08 kg (95% CI: -0.58 a 0,74) e 0,65 kg (95% CI: -0,61 a 1,91), ed una differenza media nella riduzione del BMI rispettivamente di kg 0,18 m (-2) (95% CI: da -0,39 0,75) e 0,83 kg m (-2) (95% CI: 0,29-1,37). Ci sono state segnalazioni di un minor numero di effetti collaterali e di recupero del peso negli studi di CHM condotti in Cina rispetto agli studi condotti al di fuori della Cina. CHM ed agopuntura sono più efficaci del placebo o della modifica dello stile di vita nella riduzione del peso corporeo. Esse dimostrano un’efficacia simile a quella dei farmaci occidentali anti-obesità, ma con minori effetti avversi. Tuttavia, queste conclusioni sono di valore limitato a causa dalla piccola dimensione del campione e della scarsa qualità delle metodologie.


Sui Y, Zhao HL, Wong VC, Brown N, Li XL, Kwan AK, Hui HL, Ziea ET, Chan JC A systematic review on use of Chinese medicine and acupuncture for treatment of obesity. Obes Rev. 2012 May;13(5):409-430

A cura di Roberto Gatto

Archivio vecchie Notizie »